Post più popolari

venerdì 3 aprile 2015

Ferrari Fashion School e Avon Running: presentati a Milano i 5 progetti finalisti del progetto “Disegna la maglia Avon Running 2016″

www.kizoa.com_collage_2015-04-03_08-59-27
Ferrari Fashion School e Avon Cosmetics hanno annunciato nei giorni scorsi, durante una conferenza stampa, la rosa dei 5 progetti finalisti dell’iniziativa “Disegna la maglia Avon Running 2016″, che permetterà allo studente vincitore di vedere il proprio progetto realizzato sulle maglie che vestiranno i partecipanti alle varie tappe della corsa per l’edizione 2016 di Avon Running Tour.
La selezione dei 5 lavori, su una rosa iniziale di 17 opere, è stata decretata da una giura composta da Rita e Valentina Caraceni della storica Sartoria A. Caraceni di Milano, Silvia Ferrari, direttrice di Ferrari Fashion School e Cristina Quintini, responsabile relazioni esterne AVON.

5 finalisti(1)Dopo avervi presentato tutti gli studenti con le mini interviste a loro dedicate, Moda e Style vi annuncia coloro che hanno accesso alla fase finale del progetto sono: Alice Carminati, Gwennaël Moens, Serena Conori, Aurora Arlandini e Luca Vho.
Tutti i lavori degli studenti di Ferrari Fashion School saranno pubblicati sulla pagina Facebook di Avon Running, dove in una fase successiva, che sarà comunicata nei prossimi giorni, sarà possibile votare uno dei progetti finalisti. L’ultima fase dell’iniziativa decreterà dunque il vincitore, che sarà annunciato durante la conferenza stampa di presentazione della tappa milanese Avon Running Tour e presentato al pubblico durante l’evento che si terrà il 24 Maggio 2015 in Piazza del Cannone.
Ferrari Fashion School, operante nel mondo della formazione moda da quattordici anni, ha accolto la sfida con entusiasmo, coinvolgendo i propri studenti delle sedi di Milano e Lodi nella progettazione di una maglia che rispecchiasse i valori e la filosofia di Avon Running Tour, la Corsa delle Donne: una festa itinerante, 3 weekend di benessere, sport e solidarietà al femminile, in tre cornici d’eccezione come Bari, Firenze e Milano. Una gara, che fa bene all’umore, al fisico e alla società, affrontata con il sorriso attraverso una competizione sportiva corale e ludica: perché Avon Cosmetics è da sempre accanto alle donne.

Ferrari Fashion School(1)

“Sono molto fiera e orgogliosa dei risultati ottenuti grazie a questo progetto. Abbiamo creduto a questa iniziativa fin da subito, e con la serietà e la passione che ci contraddistinguono e trasmettiamo quotidianamente ai nostri studenti, abbiamo lavorato intensamente, per far sì che la filosofia di Avon Running potesse esprimersi al meglio attraverso le loro creazioni. È stato difficile per la giuria selezionare i 5 finalisti, proprio perché la qualità del lavoro svolto è stata davvero notevole, considerato il fatto che molti sono studenti del primo anno, che non hanno ancora raggiunto una “maturità” tecnica. Inoltre non tutti sono designer; abbiamo anche studenti che hanno scelto percorsi formativi differenti, ma ognuno di loro ha accettato la sfida con entusiasmo e ha dimostrato di avere un grande potenziale. È stato un piacere collaborare con Avon Running, per un obiettivo così nobile e allo stesso tempo stimolante dal punto di vista creativo ed emozionale”, ha dichiarato Silvia Ferrari.
“Curiosità, creatività, forza, volontà, ed intuito che, uniti ad una incredibile sensibilità, hanno permesso ai ragazzi della Ferrari fashion School di realizzare un incredibile lavoro. Mi hanno emozionata. Hanno saputo cogliere i valori di Avon Running e dar loro un volto, un’immagine, tanti colori. Parlano di speranza, rinascita…un inno alla donna e alla sua femminilità. Si sono documentati per poter esprimere al meglio le loro emozioni. Compimenti a tutti!” sono le parole di Cristina Quintini.
Quest’anno Avon Running (www.avonrunning.it) compie 18 anni, un traguardo importante conquistato grazie alle oltre 100.000 runner che negli anni hanno corso insieme ad Avon. Ha raggiunto la maggiore età, l’età dei sogni e dei progetti. Nell’ultima edizione sono stati raccolti e devoluti 120.000 euro nelle tre tappe e anche quest’anno i beneficiari saranno associazioni impegnate nel sociale. Per festeggiare insieme il 18° compleanno, l’edizione 2015 ha aperto per la prima volta le iscrizioni, a numero chiuso, agli “uomini che amano le donne”, cioè a tutti coloro che pensano al benessere delle donne, che credono nell’uguaglianza di genere e che vogliono che le loro mogli, le loro figlie, le loro sorelle e le loro madri siano libere dal pregiudizio.