Post più popolari

mercoledì 14 maggio 2014

Le Sorelle Marinetti al Blue Note con Gentilini e Nerozzi


SM_FotoDiLucaPiva_27E ancora una volta ci hanno incantato. Un’ora  e mezza abbondante di show con bis e tris, pubblico in delirio, per un terzetto, Le Sorelle Marinetti, che per il loro concerto al Blue Note di ieri 11 maggio 2014, hanno ospitato due giovani e talentuosi artisti, Gabrio Gentilini e Francesca Nerozzi, già protagonisti con “La famiglia canterina” della commedia musicale “Risate Sotto le Bombe“.
Inizio ore 21.  Atmosfera tipica degli anni 30. Clima caldo e famigliare per un’esibizione che subito ha saputo scaldare la platea. Repertorio ricco, per un quintetto davvero esplosivo, a nostro avviso.
Dalle note “Ma le gambe“, “Baciami piccina” e “Maramao” fino ad altre canzoni meno note come “Appuntamento con la luna“, “La famiglia canterina” e “Vieni in riva al mare“, per finire con un medley dedicato a Cher, rivisto in tipico stile Marinetti.
bluenote

Ad accompagnare gli artisti il trio composto da Christian Schmitz (pianoforte), Adalberto Ferrari (clarinetto, sax, C-melody) e Francesco Giorgi (violino), che hanno omaggiato la sala di qualche esibizione strumentale di gran livello.

Nerozzi

Dalla disinvoltura e la femminilità (è il caso di dirlo) del Trio, all’emozione iniziale di Gentilini e Nerozzi, che ha presto lasciato spazio a performance impeccabili, sia dal punto di vista canoro, ma anche scenico. A tal proposito vogliamo spendere qualche parola su queste due giovani leve del panorama artistico italiano: Francesca Nerozzi, biondaocchi blu, ballerina e cantante, già vista a “Risate Sotto Le bombe” si è calata perfettamente nella parte “canterina”, riproponendo al pubblico alcune canzoni dello spettacolo che tornerà a Milano al Teatro Nuovo il prossimo dicembre (prendete nota ne vale la pena). Superba a nostro avviso nell’interpretazione di Ma l‘Amore No, con qualche lacrima confusa tra emozione e, forse, malinconia.

gabrio

Arriviamo a Gentilini, che abbiamo conosciuto in occasione del musical “La febbre del Sabato Sera“. Giovanissimo, eppure di strada ne ha fatta, e attraverso l’esperienza con Le Sorelle Marinetti, si è calato in un ruolo decisamente più impegnativo e maturo, anche a lvello canoro, e a considerare dall’esibizione di ieri sera, non possiamo che esprimere il nostro entusiasmo per i progressi del giovane artista.
Per finire, non per importanza, Le Sorelle Marinetti, il loro stile inconfondibile, l’ironia e la capacità di innovarsi e di condividere il palcoscenico con personalità e stili diversi. A breve saranno protagoniste di una tourné estiva e subito dopo le ritroveremo come già detto in “Risate Sotto Le Bombe”.
Moda e Style sarà ben lieta di ritrovare questo meraviglioso cast e gli artisti che lo hanno reso eccellente, e con l’occasione ringraziamo l’ufficio stampa Parole e Dintorni per averci concesso l’accredito alla serata e tutti i protagonisti della serata, nonchè gli amici che si sono aggregati per la foto ricordo (vedi sopra). A presto e “Merda” per l’avvenire!