Post più popolari

mercoledì 8 giugno 2016

Mantero supporta (ancora) Salute allo Specchio


Maria Mantero e Paolo Rotelli
Maria Mantero e Paolo Rotelli


Ana Laura Ribas
Ana Laura Ribas

A volte serve protezione per sentirsi più belle e sicure di sè. Ci sono oggetti o capi d’abbigliamento che contribuiscono a rendere il nostro look più audace o “normale”, a seconda dei casi. Si perchè è di normalità che hanno bisogno le donne malate, specie quando durante un percorso oncologico perdono i capelli, a causa degli effetti della chemioterapia. Moda e Style torna a parlarvi di Mantero, che in occasione di una serata di charity ha presentato un interessante progetto.

Dee di Vita è un’iniziativa solidale che nasce dalla collaborazione tra l’Ospedale San Raffaele e Mantero, per sostenere le attività di Salute allo Specchio, progetto che si occupa di supportare psicologicamente le donne con patologie oncologiche in cura presso l’Istituto, allo scopo di aiutarle a superare ansia, depressione e solitudine e a ritrovare vitalità, femminilità e il desiderio di stare con gli altri.
Fulcro dell’iniziativa è Vita, un turbante speciale, ideato dal team creativo di Mantero con i preziosi consigli delle donne che hanno partecipato a Salute allo Specchio. Accessorio affascinante e versatile Vita è semplice da indossare grazie allo styling che permette di annodarlo con pochi gesti, mentre il morbido twill di seta lo trasforma in una vera e propria carezza. È un prodotto volutamente allegro e colorato che interpreta la forza e l’energia di tutte le donne, ne celebra la bellezza e ne valorizza la femminilità. Dolce e poetico nelle sue stampe da sogno è perfetto su ognuna perché è in grado di valorizzare il viso la forza dello sguardo, il sorriso.
Per molto tempo il turbante è stato anche associato alla malattia. Scopo di questa iniziativa è anche quello di renderlo un accessorio glamour, in grado di esaltare la bellezza e la femminilità di ogni donna. Lo indossano signore diverse per età ed esperienze così come lo sfoggiano spesso le star, tra cui la famosissima Beyonce, ed è protagonista delle passerelle più famose.


Ne sono testimonianza gli scatti che Guido Taroni ha realizzato per la mostra DonneConTurbanti inaugurata in Triennale diversi giorni fa, durante una serata speciale con un ricco parterre di ospiti che ha visto, tra le altre cose, l’esibizione di Rosalba Piccinni, la cantafiorista, insieme alle voci femminili del coro Choralia e un importante momento dedicato all’asta speciale a cura di Charitystars.
Un’esposizione di 16 volti femminili che interpretano il turbante. Donne che, pur non avendo affrontato in prima persona la malattia, hanno voluto dimostrare la loro solidarietà, speciale e tutta in rosa. “Ho fotografato un gruppo di donne, diverse per età ed esperienze. Tutte mi hanno trasmesso una grande emozione perché ognuna di loro è assolutamente con… turbante.”
Dopo la due giorni milanese, il progetto Dee di Vita toccherà altre città.
Il turbante Vita, in un ampio assortimento di colori e fantasie, è in vendita sul sito www.deedivita.org e in alcune delle boutique più prestigiose. Una parte del ricavato delle vendite dei turbanti, prezzo al pubblico 80 euro, sarà devoluto al progetto Salute allo Specchio.