Post più popolari

lunedì 7 dicembre 2015

Reggia di Venaria Reale, la visita di Moda e Style

Riconosciuta da UNESCO come Patrimonio dell’umanità, la Reggia di Venaria Reale si presenta oggi a voi lettori, attraverso la visita di Moda e Style.
 Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale

Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale

Una giornata caratterizzata da un timido sole e qualche nube di contorno ha reso il nostro arrivo alla Reggia di Venaria Reale ancora più suggestivo grazie a questo gioco di luci ed ombre. Residenza Sabauda, nata dalla volontà di Carlo Emanuele II di Savoia,  fu progettata inizialmente dall’architetto Amedeo Di Castellamonte nel 1658. Dall’aspetto imponente, nei secoli vide più di un restauro (ivi compresi quelli attualmente in atto) e subì diverse ricostruzioni. La sua è una storia interessante, che vi invitiamo ad approfondire. La Reggia di Venaria Reale apre i suoi cancelli, accedendo dall’ingresso principale, sulla corte d’onore al centro della quale sorgeva una fontana detta del cervo e da cui si ha immediata visione di alcune delle opere di ricotruzione subite nei secoli dalla reggia, dove una sorta di “spaccatura” divide la parte seicentesca da quella settecentesca con dei mattoni a vista.
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale_Corte d' Onore
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale_Corte d’ Onore

Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale


Al suo interno stucchi, statue, dipinti, arredi originali, accessori, gioielli, alcune mostre e la stupefacente Galleria Grande. Una visita emozionante, così come quella nei grandi giardini all’italiana che, grazie all’opera di restauro stanno tornando al primitivo splendore dopo le precedenti devastazioni e all’orto botanico. Senza dimenticare la Scuderia Juvarriana, dove è possibile  ammirare il sontuoso, magnificente Bucintoro (unico esemplare originale rimasto al mondo) e alcune carrozze di gala utilizzate tra il ‘700 e l’800 dai Savoia come il Berlingotto e la Berlina Dorata, la citroneria o la Chiesa di Sant’Uberto, che purtroppo durante la nostra visita non abbiamo potuto visitare a causa del restauro in corso.
A questo proposito, nell’area  delle ex scuderie, ha sede uno dei centri italiani di restauro principali: La Venaria Reale.
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Galleria Grande_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Galleria Grande_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale
Ci riserviamo comunque un’ulteriore e più approfondita visita alla Reggia e ai suoi giardini, dove tra l’altro sono presenti le opere del contemporaneo Giuseppe Penone, una commistione di moderno in netto contrasto con le mura che trasudano storia e dove il trait d’ union è la natura.  Vi salutiamo ora con le immagini catturate nel corso della giornata.
Ph Credits Moda e Style_Reggia Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Reggia Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Bucintoro
Ph Credits Moda e Style_Bucintoro
Ph Credits Moda e Style_Scuderia Juvarriana
Ph Credits Moda e Style_Scuderia Juvarriana
Ph Credits Moda e Style_Scuderia Juvarriana
Ph Credits Moda e Style_Scuderia Juvarriana
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale_Orto Botanico
Ph Credits Moda e Style_Reggia di Venaria Reale_Orto Botanico
Alla prossima scoperta con Moda e Style!